Il tecnico, fondamentale e macro della Bitcoin (BTC) è ovviamente rialzista

I mercati sono rialzisti ed è il momento di caricare gli asset a rischio – azioni e cripto – e metalli preziosi.

L’attività di mercato rimane sottotono dopo l’iniziale ondata di movimento all’inizio di questa settimana.

Bitcoin continua a negoziare circa 10.760 dollari, in rosso, con poco più di 1,2 miliardi di dollari in volume di trading ‚reale‘.

Il tema del mercato nelle ultime settimane è stato il consolidamento  il che significa un mercato „volatile, ma piatto“. „Una volta che i mercati decidono la loro direzione, di solito ci aspettiamo una sorta di breakout dalle gamme a breve termine“, ha osservato l’analista Mati Greenspan.

Per Bitcoin, la situazione va avanti da molto tempo, e questo ci ha messo in un „cuneo significativo“.

„Questo schema non è né rialzista né ribassista. È più piatto. Semmai, c’è una leggera tendenza a romperlo nella direzione del trend a lungo termine, che per il Bitcoin è stato „su“ più o meno fin dall’inizio“, ha detto Greenspan.

L’incertezza del principale asset digitale non si sta rivelando positiva per gli altcoin, che sono in modalità risk-off. I gettoni DeFi hanno già visto un calo dei loro valori negli ultimi giorni e non si sono ancora ripresi.

Tra i vincitori di oggi si segnalano Swerve (+20%), Ziliqa (+17%) e Cosmos (+10%), mentre i perdenti riguardano Based (-28%), SAKE (-21%), CREAM (-15%) e YFI (-12%).

Il Macro di esso

Oltre ai partecipanti al mercato che probabilmente saranno spaventati dall'“insolita attività di opzioni a 9000 dollari di sciopero (put) per il 2 e il 9 ottobre,“ il caotico dibattito delle elezioni presidenziali americane ha tenuto i mercati bassi.

L’S&P 500 ha registrato perdite ieri, e oggi, nell’ultimo giorno di trading del mese, con gli investitori scossi dalla politica statunitense e dai crescenti casi di coronavirus, ci si aspetta che sia un „giorno di rischio-di-spegnimento“.

Secondo il trader ed economista Alex Kruger, il playbook prima delle elezioni è quello di ridurre l’esposizione al rischio, caricarsi di panico e cavalcare il mercato dei tori mentre riprende il post elezioni.

„Caricare il rischio (azioni e cripto) e metalli preziosi. Al momento è tutto un unico grande scambio rischio-su-rischio-off, in tutte le classi di attività“, ha detto l’economista.

Bitcoin si è già mossa in correlazione con il mercato azionario quest’anno, e con le probabilità che la Fed venga in soccorso nella sua FOMC di metà dicembre, offrendo un ulteriore allentamento monetario „molto alto“, si scrive toro per bitcoin e cryptos.

E i fondamenti

Per quanto riguarda i fondamenti della rete più grande, il tasso di hashish di bitcoin, che si è ritracciato dopo un aggiustamento di difficoltà del +11,35% la scorsa settimana, ha raggiunto un nuovo massimo storico, oltre i 150 esahashes al secondo.

Negli ultimi due mesi, il tasso di hashish è andato a gonfie vele a causa della stagione delle piogge in Cina, ma con la stagione delle piogge che si concluderà presto, probabilmente rallenterà il recente tasso di aumento del tasso di hashish.

Altri fattori, il numero di utenti attivi e le transazioni, nel frattempo, si sono bloccati a breve termine. Tuttavia, la percentuale di offerta di BTC detenuta da almeno un anno ha raggiunto il livello più alto dal 2010, il 63,5%.

È interessante notare che il numero di nuove entità che entrano nel mercato del bitcoin non si riflette sul prezzo.

Questo un altro impulso di cambio di monete che si completa potrebbe significare che questo ci spinge verso l’alto dopo che l’ultimo ha preso profitto o che andiamo verso il basso. Tuttavia, sembra improbabile dato il „tranquillo accumulo“ rappresentato dai movimenti di volume.

„Rialzista le prossime 3 settimane, rialzista anche nei prossimi 3 mesi. L’IMO è un buon momento per costruire una posizione a lungo termine a lungo termine a lungo termine, o dispiegare nuovo capitale se si sta pensando di aumentare l’esposizione di BTC“, ha detto l’analista a catena Willy Woo.

Nel complesso, bitcoin ha colpito il periodo più lungo della storia oltre i 10.000 dollari, ma il mercato è spaventoso, e il volume è in calo come i premi sui futures di dicembre.